ACCIAIO INOX COLORATO: gli acciai inox elettrocolorati, istruzioni per l’uso

Uno dei principali settori di applicazione degli acciai inox elettro-colorati è l’architettura: vengono utilizzati per rivestire le colonne e le facciate degli edifici (building cladding) e per la realizzazione di tetti, sia per costruzioni pubbliche che private, adibite a funzioni commerciali, istituzionali, accademiche, culturali o residenziali. L’uso di queste finiture colorate non si esaurisce in questo ambito: vengono utilizzate per costruire macchinari per l’imballaggio, per esempio. Nel settore automotive trovano impiego come materiale per silenziatori aftermarket o per dettagli di stile sulla carrozzeria di automobili e caravan. Gli ascensoristi le scelgono per le porte di piano, per le pulsantiere e anche per le pareti interne delle cabine e si possono trovare cucine, arredamento per il bagno, elettrodomestici, frigoriferi, radiatori, ma anche oggetti di arredo, sculture e allestimenti per negozi realizzati con questi acciai.

Le ragioni di questo largo e differenziato impiego sono da ricercare nel mix perfetto di funzionalità, proprietà e bellezza che le finiture elettro-colorate offrono.

1- Sono colorate a “tempo indeterminato”.

Difetto classico degli altri metalli colorati (specialmente quelli verniciati): acqua, sole e tempo li scoloriscono. Questo non vale per l’acciaio inox trattato con metodo galvanico. Se state pensando di “licenziare” il vostro vecchio acciaio colorato, potete iniziare senza timore una nuova collaborazione con gli elettro-colorati.

Non essendoci un rivestimento colorato, ma essendo prodotti interamente dal gioco che la luce fa con l’ossido di cromo, i colori galvanici non sono soggetti ad invecchiamento, quindi, non scolorano, non svaniscono e non si sfogliano. È stato dimostrato che le colorazioni galvaniche possono resistere senza alcun cambiamento di colore anche per più di 30 anni. La cosa più importante, quindi, è fare in modo che il film di auto-passivazione non venga danneggiato.

2- Lavorazioni: no problem!

Anche la fabbricazione di manufatti utilizzando l’acciaio inox elettro-colorato non deve far temere perdite di colore.

È possibile effettuare le lavorazioni di formatura, piegatura e stampaggio senza temere alcun rischio per la lamiera colorata. Sulla faccia della lamiera una brasatura dolce non danneggia la colorazione, mentre quella tradizionale va eseguita su parti non in vista. Da evitare la saldatura sul colore, ma non ci sono problemi nel farla sul reverse – che non viene colorato.

Non danno alcun problema nemmeno i collegamenti meccanici e l’incollaggio, purché quest’ultimo avvenga con tempistiche di polimerizzazione non eccessive.

Assolutamente proibiti, invece, tutti quei trattamenti che mettono a rischio l’ossido di cromo: vietato il decapaggio, vietata l’elettro-lucidatura, vietato qualsivoglia tipo di attacchi acidi.

3- Uno, cento, mille … possibilità

Questo non limita però il range di finiture disponibili!

Le lavorazioni che abbiamo detto essere proibite sui colorati (decapaggio, elettro-lucidatura, …), quelle che servono per ottenere le finiture satinate, lucide, rilucidate, a specchio, micropallinate, ma anche rigidizzate e decorate, vengono effettuate prima dell’elettro-colorazione! Si possono così ottenere comunque le finiture tradizionali e quelle più particolari, che in un secondo momento vengono colorate. Il risultato è, quindi, la possibilità di ottenere innumerevoli combinazioni di pattern e gradi differenti di opacità e lucentezza anche nelle finiture colorate.

Come abbiamo spiegato nell’articolo della scorsa settimana (link http://www.inoxblog.it/acciaio-inox-colorato-gli-acciai-inox-elettrocolorati-metodo-di-produzione-applicazioni-e-fornitori-per-litalia%ef%bb%bf/ ) , infatti, lo strato di ossido di cromo è trasparente, e la trama della finitura sottostante rimane visibile!

Anzi, è proprio questa finitura sottostante a contribuire alla creazione delle numerose varianti di colore: una micropallinatura ha un effetto opacizzante; la satinatura crea una fitta alternanza di righe satinate e righe lucide; una finitura rigidizzata a specchio crea nuovi giochi di luce e ombre rimanendo riflettente, ma se micropallinata, le bugne diventano opache e ancora una volta si ottengono diverse armonie di chiari/scuri.

Inox blog Steel service Inox colorato

Per gli spiriti più creativi, ma anche per quelli che amano avere il pieno controllo della situazione, è importante sapere che l’INCO process conferisce alle lamiere un effetto cangiante: in base all’angolo da cui si osserva la superficie e a seconda delle condizioni atmosferiche e dei diversi momenti della giornata, il colore percepito cambia, perché a cambiare è il modo in cui la luce viene riflessa.

Per gli utilizzatori che cercano effetti cromatici ancora più particolari c’è un’altra incredibile proprietà dell’elettro-colorazione da non sottovalutare: lo spessore del cromo, infatti, può essere lo stesso su tutta la superficie, oppure si possono ottenere volute variazioni che creino nuove sfumature, annullando il passaggio da un colore ad un altro.

È quello che accade, per esempio, nella foto di copertina.

Infine, cari lettori, sappiate che ….

4- PIU’ OSSIDO DI CROMO = MAGGIORE INOSSIDABILITA’.

Un film di ossido di cromo più spesso va a migliorare la capacità di resistenza alla corrosione dell’acciaio

Questo non significa che non vadano più considerate le caratteristiche di ossidabilità dei vari gradi AISI.

I test hanno dimostrato, infatti, che la migliorata resistenza alla corrosione si nota nei contesti di corrosività per cui la lega è stata concepita: un 304 colorato darà migliori prestazioni di un 304 naturale, se utilizzato in un ambiente adatto all’impiego di questa lega.

Scegliere l’AISI più idoneo alla corrosività dell’ambiente di installazione diventa ancor più importante quando si scelgono gli acciai inox elettro-colorati: la corrosione, infatti, rimuovendo l’ossido di cromo e impedendone la spontanea riproduzione, può provocare la perdita totale o il cambiamento di colore (se si assottiglia il film), il quale non può essere ripristinato.

Ecco, allora, l’unico difetto che siamo riusciti a trovare a questo trattamento: non si può rigenerare in loco il colore che è stato rimosso.

Se il film di ossido di cromo non si rigenera autonomamente significa che, insieme all’inossidabilità di quella parte di lamiera, è andato perduta anche il colore. L’unica soluzione è la sostituzione dell’intero pannello danneggiato.

È questo, però, un rischio che può essere facilmente evitato rispettando le buone norme di pulizia e manutenzione già valide per tutti gli acciai inossidabili e alcune specifiche.

L’acciaio inox elettro-colorato ha dato prova di poter resistere senza alcun cedimento per oltre 30 anni (lo abbiamo già detto, ma ci sembra giusto ripeterlo qui!)

Ci sembra importante sottolineare, infine, che tutte queste caratteristiche sono impossibili da ricreare con le altre tipologie di colorazione presenti sul mercato e su altri metalli.

Si tratta di una peculiarità, uniche ed esclusive, degli acciai colorati con metodo galvanico.

L’Inco process è l’unico procedimento che, per tutto l’arco di vita delle lamiere e dei manufatti inox elettro-colorati, …

  • consente di ottenere colori iridescenti e realizzazioni variopinte;
  • conferisce una colorazione che non rilascia componenti chimici nel terreno e nelle falde acquifere;
  • mantiene le lamiere totalmente riciclabili senza creazione di scorie;
  • garantisce una colorazione a bassissima manutenzione;
  • produce colori che aumentano la resistenza alla corrosione del metallo.

Tra i nostri partner abbiamo ovviamente il contatto giusto per reperire il top di gamma di questi prodotti: Steel Service S.r.l., fornitore in esclusiva per il mercato italiano dei prodotti Rimex Metals, con cui sono stati realizzati gli edifici nelle foto di questo articolo.

Si conclude, quindi, questo incontro in due puntate con gli acciai colorati ottenuti attraverso elettro-colorazione, ma ben presto torneremo a parlare di loro a proposito dei metodi per la loro pulizia e mantenimento.

English Version:

The main elettro-coloured stainless sheets application area is architecture. They are used for columns and building cladding and for roofs. But it doesn’t end here: they are employed for packaging systems; mufflers and car/caravan bodies and interiors details. Elevators industry chooses coloured patterns to clad cabins, landing doors and control panels, but these sheets are appreciated also by interior designers and producers of electrical appliances like fridges, radiators, towel warmers.

Reasons of this success are functionality, properties and beauty all them mixed in a single product.

1- “Open-ended” partners

A classical flaw of the other coloured metals (especially painted) is that the color tends to vanish and fade. This does not occur when you choose elettro-coloured stainless steel sheets. So, if you are meditating on firing your old coloured steel, you will hire with no fear elettro-coloured stainless steel!

There’s not a coloured layer, there are no dyes or pigment applied, the coloration it’s a light/reflection result as we said in the previous article! That’s the reason why elettro-colours will not fade or crack.

These products have been used for exteriors for over 30 years with great success!

The main thing you must take care is to avoid chromium oxide layer damaging.

2- Manufacturing processes: no problem!

All the colours are resistant to various manufacturing process and can be worked in the same way as conventional brushed stainless steel.

You can do forming, bending and pressing without any risk for colours. Don’t weld on the coloured surface, but prefer the reverse not-coloured side, or do welding in not visible areas.

No problems with mechanical links and clips.

Absolutely forbidden all the processes that can damage the chromium oxide layer: no pickling, no polishing and banned all kinds of acid attacks.

3- One thousand and one … possibilities!

That’s not a limit to patterns you can choose!

Pickling, polishing and acid attacks, but also rolling and embossing are done before the coloring process. So, you can have a patterned, rigidized, embossed, bead blasted, mirror, satin etc. stainless-steel sheets also coloured.

The chromoium oxide film remains transparent and you can see the pattern under the colour optical effect!

The mix between the colour and the pattern is the secret of different shades: bead-blasting makes the colour matte; the satin pattern create a variation of satin stripes and mirror stripes; a mirror patterned sheets has different shadows made by bulges different to shadows created by a satin patterned sheet.

You must know that the colour obtained is a “living colour” and different shades can be seen based on the angle that you are looking at the sheets and depending on the weather conditions at time: it’s all light matter!

4- Thicker chromium oxide layer = better “stainless” properties

A thicker chromium oxide film improves the corrosion resistance of stainless-steel sheets.

You have to choose the correct AISI GRADE anyway: a coloured AISI 304 is better than a natural AISI 304, but only if you use it in a properly environment where it fit to the contest corrosiveness.

This is an important topic because putting a coloured steel in a corrosive area that the AISI chosen can’t stand

will lead to the chromium oxide layer damage and to the colour loss.

It’s impossible to repair an elettro-coloured stainless steel: the only thing you can do is changing the entire sheet, even if there is only a stain.

This risk can be easily avoid following the right cleaning and maintaining rules.

Remember: these products have been used for exteriors for over 30 years with great success!

We think that it’s very indispensable highlight that all these properties are not provided by any other coloration process or metals. They are something peculiar of the elettro-coloured stainless steel.

It’s a high performing process that grant:

  • living colours, very impressioning aesthetic results;
  • the colour doesn’t pollutes water and earth, because it doesn’t really exist, is an optical effect;
  • coloured sheets are totally recyclable as the natural stainless-steel sheets without scums;
  • low maintainance colours;
  • colours that improve the corrosion resistance of steel.

That’s all for now, but we will talk another time of elettro-coloured stainless steel in order to explain the cleaning guidelines.

Follow us on Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *