L’Italia non si ferma: le nuove capitali dell’acciaio

italian-steel-cities-1I poli italiani dell’acciaio: Brescia – Udine – Cremona

Finalmente buone notizie. Mr. Inox sapeva che la minaccia dei dazi e la concorrenza sotto regime di dumping non avrebbero dato tregua alla comunità dell’acciaio, ma dall’Italia stavano arrivando segnali positivi, concreti e confortanti. Le aziende produttrici di acciaio di qualità non si stavano estinguendo, al contrario: erano in crescita con forza, determinazione e professionalità. Continua a leggere